Archivio | agosto 2014

chiacchierino ad ago bracciale con orecchini…semplicemente archi e cerchi!

IMG_2675

Pubblicità

La fontana dell’Amore è stata ritrovata!!!

La fontana dell’Amore è stata ritrovata, manca il puttino, ma l’Amore aleggia in quel posto e anche se l’uomo è ladro tutto ciò che è materiale potrà carpire ,ma i sentimenti veri quelli sono Eterni e nessun li porterà mai via!

Cliccate l’indirizzo qui sotto e vedrete la foto ai giorni nostri!
https://www.facebook.com/lamorescaravello/photos/a.680955708641534.1073741828.676272542443184/710820195655085/?type=1&theater

1598566_709081612495610_1741302959635784282_o

Quell’abbraccio cercato da tanto…

Ho abbracciato tanti amici, tanti conoscenti forse anche sconosciuti… in ogni abbraccio percepivo affetto, simpatia, forse qualche volta compassione se non gelo.
Ero alla continua ricerca di un abbraccio speciale o forse no, continuo la mia vita, quella di tutti giorni, a volte strepitosa, a volte sobria, altre volte strampa… bè la vita che mi creo e modifico minuto per minuto per renderla bella, serena , frizzante, avventurosa o fantasiosa, sempre e solo comunque Vita e non sopravvivenza.
Stanotte è successo che dopo tante affannose ricerche ho trovato l’abbraccio che cercavo da lunghi anni ben 31…
Non sto perdendo il senno ho ancora tutte le mie facoltà mentali, tranquillizzo i lettori se mai ci saranno, sono andata a dormire serena e contenta della giornata passata e come ormai si usa ho preparato la buonanotte su FB per i miei amici, tutto nella norma.
Che dire usando un termine del famoso Totò il principe De Curtis, dormo o son desto mi ritrovo tra le braccia un bimbo sorridente che mi cinge il collo con le sue braccia piccole, ma forti… sorrideva ed io ascoltavo il suo profumo, mi nutrivo di quella presenta, il cuore batteva a mille fino a scoppiare ,ma continuava a battere irrorando il mio petto di gioia… non ricordo se abbiamo parlato era troppo l’emozione…
Quell’abbraccio mi ha accompagnata anche al risveglio ,percepivo quelle braccia ancora attorno al collo e ogni volta che l’ho raccontato sentivo quella gioia…la verità?
Quell’abbraccio dopo 31 anni, figlio mio, era quello che per anni ho cercato e non ho mai trovato, stanotte ho ricevuto un dono meraviglioso e auguro che tutte le mamme che hanno perso il proprio figlio/a abbiano la mia stessa possibilità, i figli sono pezzi di noi donne li amiamo in egual modo tutti , ma quello che ci lascia è la nostra vita che si sfalda, inutilmente cercheremo negli altri quegli occhi o quella voce anche solo per un attimo per essere veramente felici e sentirci meno sole!

34
(Perdonatemi gli errori ,ma le emozioni non sono andate a scuola)

Alla ricerca della Fontana dell’Amore!

Ritornare nei luoghi racchiusi dentro una foto, solo per rivivere un Amore che continua forte come le rocce della Costiera Amalfitana che sembrano arrampicarsi su nel cielo azzurro ,baciate e maltrattate dal mare in tempesta,ricca di odori di limoni e erbe aromatiche, che inebriano le narici fino ad arrivare al cuore all’anima del visitatore.
Giardini coltivati come solo chi ama la natura e il paesaggio, riesce da piccoli terrazzamenti, a sopperire il fabbisogno familiare e di chi amico allieta le nostre giornate, ci si accontenta del poco perchè Dio ci ha donato il Paradiso in Terra…
Il cuore dell’abitante costiero è così si immedesima nelle storie e le ricama come i vecchi merletti napoletani ,intrecci di filo che sembrano racchiudere per non lasciar scappare l’Amore e così tra tanto progresso e vita di corsa una ragazza porta con sè una foto. Sono passati sessant’anni da quello scatto, eppure lei è alla ricerca dell’Amore nato in quel Paradiso e che continua come ad allora, dove la mano stanca cerca quella della donna che le ha dedicato una vita intera e anche se quella mano non sarà curata ,ma porta i segni del lavoro sembrano mani lisce e vellutate,solo perchè l’Amore non porta rughe!
Siamo alla ricerca della fontana dell’Amore, dove i nostri nonni immortalarono il dono più bello e ricco quello che tutti decantano ,ma difficilmente perdura.
Ragazzi l’Amore l’avete dentro e con questa fotografia domani ci sarà ancora un vostro nipote che cercherà la vostra fontana e l’Amore continuerà a vivere nel posto più bello Ravello, Scala, Furore il puttino dell’Amore è li pronto per donarvi una delle frecce che suggellerà Amore eterno!
1598566_709081612495610_1741302959635784282_o

bracciali ed orecchini a chiacchierino ad ago

Ho trascorso il mese di luglio ed agosto creando questi manufatti con la tecnica del chiacchierino ad ago, sono orgogliosa di me e contenta per i sorrisi che ho visto sui visi di chi ha potuto riceverli in dono.
Posso dire di aver trascorso una bellissima estate!

10615853_880834775279213_1704866428_n

10613971_880834728612551_183406356_n

IMG_2567

IMG_2568

IMG_2570

Amico… speciale !

C’era una volta una persona, che sperava di aiutare il prossimo, solo perchè lei aveva pianto spesso, non voleva che capitasse ad altre persone, nessuno doveva essere come lei nei momenti bui della sua vita, scherzava, rideva, raccontava stronzate pur di far sorridere e rendere felice.
Passava le sue giornate ad ascoltare, a dispensare buone parole per sollevare gli animi, diventava asfissiante ,ma se sentiva che ne avevi bisogno, tralasciava la sua famiglia che pazientemente l’assecondava perchè la sapeva felice, anche se in cuor loro si auguravano di non vederla piangere per un’amica che si allontanasse o peggio che nessuno si ricordasse più di lei…
Piano piano le sue giornate diventavano sempre più lunghe, lei si sentiva persa, non riusciva a capire, poi nella solitudine di sempre incominciò a rivedere i film che teneva nella mente e nel cuore…
Erano films in bianco e nero i colori erano scomparsi, le persone non avevano volti, lei era li sdraita a terra nessuno se ne accorgeva, una bimba disegnò un pupazzo accanto a lei… ma poi si stancò e andò a giocare a corda con altri bambini.
Quel disegno era solo e fu allora che quella persona capii che l’unico essere speciale era lui, non avrebbe trovato nessun difetto,solo la pioggia l’avrebbe portato via, allora quella persona pensò bene di disegnare quel pupazzo sul suo cuore, dove nessuno potesse entrare e nessuna pioggia avrebbe mai portato via, anzi neppure la Morte.
Il suo amico silenzioso e paziente ascoltava i lunghi discorsi, sorridendo sempre per incoraggiarla ogni momento della sua giornata.
Finalmente aveva capito che non bisogna illudersi di migliorare nulla, che nella vita nessuno è utile e indispensabile, che il tempo si può riempire dormendo, ascoltando musica, lavori domestici, scrivendo storie che forse nessuno leggerà, i premi li lascio a chi li merita.
Queste storie sono sgrammaticate, la sintassi e la punteggiatura è assente, l’unica soddisfazione che il mio prof di italiano non potrà divertirsi col suo lapis rosso e blu.
Di rosso voglio solo vedere tramonti pittoreschi che solo la natura sa regalare e di blu il cielo all’alba quando le prime luci ti danno il benvenuto sulla terra del nuovo giorno che ti vede ancora protagonista, chissà per quanto tempo ancora, il passato sarà il tuo film in bianco e nero il presente la matita rossa e blu e il futuro quello ancora non sono riuscita a scriverlo…forse qualcuno lo farà a posto mio 🙂 e così da lontano senza esser vista userò la mia matita rossa e blu!
cropped-399457_497472473601316_1708069569_n1.jpg